Social Skills –  E’ bello sbagliare basta risolvere con creatività – per la scuola primaria

a cura di Simonetta Taibi – Designer e la dottoressa Giulia Disegna psicoterapeuta psicoanalitica

È il risultato della fusione di due progetti nati separatamente (“Benvenuti errori e imprevisti.” e “ Social skills”) ma uniti dallo stesso tema ed obiettivo, quello di sviluppare le capacità del PROBLEM SOLVING e di fornire COMPETENZE TRASVERSALI.

METODOLOGIA (primaria). Durante il corso si produrranno, volutamente ma all’insaputa dell’alunno, situazioni d’imprevisto. Si alterneranno lezioni teoriche tramite suggerimenti e supporti multimediali, a momenti esperienziali attraverso esercitazioni e simulazioni finalizzate alla costruzione di abilità e competenze da spendere durante e dopo l’esperienza di stage. La metodologia adottata è orientata all’action learning che sfrutta lo stretto legame tra la sapienza delle mani e la mente e consente di “imparare facendo” attraverso l’attivazione delle proprie risorse. Lo sviluppo delle competenze avviene attraverso la riflessione sulla propria esperienza diretta e la progettazione di nuove modalità di azione. Si favorirà la conoscenza delle caratteristiche dei diversi materiali e strumenti perché attraverso il loro uso s’impara a progettare, si cresce nella consapevolezza di sé sperimentandosi in contesti diversi.
Per la scuola secondaria la metodologia sarà Role playing, circle time, discussione guidata, momenti esperienziale ludico ed altri più riflessivi

FINALITÀ per scuola PRIMARIA. Bambino attivo non esecutore. Insegnare a sfruttare quello che ha, quello che sa quello che è. Trasmettere al bambino il desiderio di ripetere anche a casa l’esercizio provato in classe, magari personalizzandolo, utilizzando materiale facilmente reperibile, avendo preso dimestichezza con tecniche, strumenti e materiali. La creatività può essere un “plus” applicabile in molti ambiti, non solo artistico. Il lavoro può essere sviluppato in maniera trasversale nelle varie discipline: arte e immagine, tecnologia, scienze (per le scoperte), italiano, giochi matematici.
SECONDARIA.
Scopo del progetto sulle capacità emotive e sociale è quello di promuovere il benessere dei ragazzi mediante l’ausilio di attività esperienziali volte all’educazione della sfera affettiva e sociale della personalità ed all’acquisizione delle competenze trasversali. Le competenze trasversali sono delle caratteristiche personali dell’individuo che entrano in gioco quando egli risponde ad una richiesta dell’ambiente organizzativo e che sono ritenute essenziali in ambito lavorativo per trasformare una conoscenza in comportamento. Il termine è dunque utilizzato per indicare capacità ad ampio spettro, non specifiche di una professione o di un ambiente organizzativo ed applicabili a compiti e contesti diversi. L’idea a fondamento degli interventi programmati è che trasmettendo alcune capacità psicologiche ai ragazzi, questi siano in grado di affrontare meglio la conoscenza di sé, la rielaborazione delle proprie emozioni e le interazioni con gli altri.
Per questa ragione il progetto si pone come supporto alle competenze didattiche, creando un punto di contatto tra ambiente scolastico e preparazione al salto nel mondo lavorativo che necessita, nei soggetti, la capacità di problem solving, di adattamento all’ambiente, di gestione delle relazioni in termini di positività ed assertività, di capacità di team working e di eventuale sviluppo delle potenzialità di leadership.
La finalità ultima è quella di rendere consapevoli i ragazzi che le loro difficoltà eventuali possono essere comuni e sopratutto superabili.
Le finalità che fanno da sfondo a tutti gli interventi sono:
• implementare le capacità di adattamento all’ambiente
• implementare le capacità di gestione dello stress
• promuovere e favorire le dinamiche di gruppo e le capacità di collaborazione
• promuovere il benessere affettivo-relazionale dell’alunno sia nel rapporto con gli adulti che nei confronti dei compagni;
• favorire la fiducia in sé accrescendo l’autostima e l’aiuto reciproco.
Tali finalità si articolano in alcuni obiettivi specifici:
• stabilire relazioni significative con l’adulto e con i compagni.
• acquisire fiducia nell’ambiente.
• accrescere l’autonomia.
• promuovere il rispetto di sé, degli altri e degli spazi condivisi.
• ricercare soluzioni alle problematiche.
• condividere nella dimensione del gruppo alcuni valori (rispetto della diversità, aiuto solidale)

 

Per ulteriori informazioni o per aderire al progetto con la propria classe contattare il n. 377.7064375 o scrivere a assogevi@gmail.com