Villa London Tacchi

Centro IDEA

Potenziamento Multidisciplinare per BES e DSA Da Settembre 2021 Assogevi aprirà un centro multifunzionale di sostegno allo studio e ai compiti, di potenziamento delle capacità di apprendimento e delle competenze sociali ed emotive, specializzato in Bisogni Educativi Speciali e Disturbi dell’Apprendimento.

Nel territorio vicentino manca, infatti, un luogo che risponda alle esigenze di questo tipo di famiglie, che spesso non sanno come aiutare e sostenere i loro figli nello studio e nelle attività pomeridiane.

Si intende offrire a bambini e ragazzi con Bes e Dsa, con età compresa tra i 6 e i 14 anni, nonché alle loro famiglie, un ambiente stimolante e motivante, volto al rafforzamento delle abilità e delle risorse latenti di ognuno.

Nessun bambino evolve al meglio delle sue possibilità se l’ambiente educativo, scolastico ed extra-scolastico, non accompagna e potenzia adeguatamente tale sviluppo, nei tempi adeguati e con le modalità pertinenti, ed è su questo presupposto che imposteremo le attività di supporto ai compiti e allo studio, e quelle di potenziamento con i nostri studenti.

Si offriranno momenti ricreativi volti alla socializzazione, all’aiuto reciproco, alla creazione di un buon clima di gruppo così da poter incentivare l’autostima e la fiducia in sé, in ottica di prevenzione all’abbandono scolastico.

Si intende inoltre offrire a questi bambini e ragazzi, nonché alle loro famiglie, occasioni di crescita culturale e personale, in ottica di contrasto alla povertà educativa.

Verranno organizzate serate informative su temi educativi ma anche occasioni di incontro e scambio di esperienze personali, per rafforzare il senso di comunità nelle famiglie. Nel mondo della scuola, uno dei temi di più stretta attualità è quello dell’inclusione degli studenti con difficoltà legate all’apprendimento.

Parliamo dei cosiddetti alunni BES, cioè portatori di Bisogni Educativi Speciali, e degli alunni con Dsa, ossia con un Disturbo specifico dell’Apprendimento (dislessia, discalculia, disgrafia e disortografia). L’Organizzazione Mondiale della Sanità definisce Bes “qualsiasi difficoltà evolutiva di funzionamento permanente o transitoria in ambito educativo o di apprendimento, dovuta all’interazione tra vari fattori di salute e che necessita di educazione speciale individualizzata”. Il Ministero Italiano dell’Istruzione ha identificato tre sottocategorie di alunni con Bisogni Educativi Speciali: alunni con disabilità, per il cui riconoscimento è necessaria la presentazione della certificazione ai sensi della legge 104/92; alunni con disturbi evolutivi specifici, tra cui si inseriscono:
– i Dsa (dislessia, disortografia, disgrafia e discalculia), per il cui riconoscimento è necessario presentare la diagnosi di Dsa ai sensi della legge 170/2010;
– i deficit di linguaggio;
– i deficit delle abilità non verbali;
– i deficit della coordinazione motoria;
– gli ADHD (Deficit di Attenzione e di Iperattività); alunni con svantaggio sociale, culturale e linguistico. Visto che gli alunni riconosciuti con disabilità ex legge 104 e i DSA sono trattati in modo specifico e separato, la definizione di Bes in senso stretto è limitata ai bisogni educativi che non rientrano nelle due predette categorie.

Obiettivi

L’obiettivo generale del Progetto Idea si inserisce in ambito sociale ed è legato al sostegno allo studio e all’istruzione.

Si intende migliorare il benessere e il rendimento scolastico di studenti fragili, con Bisogni Ed. Speciali o Disturbi dell’apprendimento, le cui famiglie sono altrettanto fragili per motivi di ordine socioculturale e/o economico.

Si intende prevenire la dispersione scolastica e la demotivazione allo studio di questi bambini e studenti, nonché offrire alle famiglie un aiuto per gestire il senso di solitudine e abbandono che spesso provano i genitori, che non sanno come aiutarli, o non ne hanno la possibilità economica.

Contattaci per informazioni
Image

Le cause della dispersione scolastica

La dispersione scolastica è il risultato di una serie di fattori che hanno come conseguenza la mancata o incompleta o irregolare fruizione dei servizi dell’istruzione da parte di ragazzi e giovani in età scolare. Al suo interno racchiude: la totale non scolarizzazione anche ai livelli iniziali di istruzione l’abbandono, ossia l’interruzione per lo più definitiva dei corsi di istruzione la ripetenza, ossia la condizione di chi si trovi a dover frequentare nuovamente lo stesso corso frequentato in precedenza con esito negativo i casi di ritardo, quali l’interruzione temporanea della frequenza per i motivi più vari o il ritiro dalla scuola per periodi determinati di tempo...

Scopri di più

Chi ha lavorato a questo progetto?

Federica Cichellero: progettista e referente del progetto, pedagogista e formatrice si occupa di prevenzione del bullismo attraverso la realizzazione di attività formative ed educative nelle scuole, rivolte a studenti e genitori. Svolge attività di formazione e di sensibilizzazione sulla prevenzione e il contrasto alla violenza di genere e dei comportamenti a rischio degli adolescenti. Presta attività di ascolto e sostegno pedagogico agli studenti, con particolare focus sulle difficoltà di apprendimento, gestione e organizzazione dei compiti e rinforzo nelle tecniche di studio.

Image

Elena De Luca: Si avvicina all’associazione per il sostegno allo studio nell’ambito del progetto StudioDoc, laureata in Psicologia dello sviluppo e dell’educazione consegue un Master di II livello in Neuropsicologia Clinica e porta a termine un corso di perfezionamento in Disturbi del neurosviluppo e DSA. Sostegno scolastico psicopedagogico sul metodo di studio, organizzazione e pianificazione, motivazione scolastica e orientamento scolastico con studenti di scuola primaria e secondaria. Per l’associazione è docente di METODO DI STUDIO, inglese per le scuole primarie e materie umanistiche in generale e supporto allo studio per allievi BES.

Image

Giorgia Costeniero: ideatrice del progetto, presidente di Aps Assogevi, consulente e formatrice in ambito informatico, appassionata di tecnologia e di arti applicate, sviluppa grafica e siti internet, sviluppa progetti digitali dal 2000, soprattutto per PMI e organizzazioni no-profit. Crea progettazioni per le scuole e appassionata di giochi da tavolo (giocare e creare).

Image

Chiara Faccio: Pedagogista clinico (in formazione) - ha conseguito la Laurea in Scienze dell'educazione triennale e Laurea specialistica in Scienze Pedagogiche ed un Master di I livello in Mediazione Familiare si avvicina all'Associazione al termine del Master sui disturbi specifici dell'apprendimento nel 2020 e inizia la collaborazione con l'èquipe del progetto MAPPAMONDO ( doposcuola per DSA e BES) di Lonigo.  E' volontario attivo all'interno dell'équipe del progetto IDEA. "da sempre il mio interesse principale è rivolto al sostegno di persone in situazioni di difficoltà".

Image

Marta Giacomello:Docente di lettere alla Scuola Secondaria di primo grado, laureata in Filologia moderna presso l’Università di Verona e Tecnico dell’apprendimento per ragazzi con DSA, ha lavorato per anni in una realtà dopo scolastica rivolta ad alunni con difficoltà comportamentali e cognitive. Si è occupata principalmente di metodo di studio e supporto strategico nell’esecuzione dei compiti. Ha altresì tenuto colloqui regolari con le famiglie e i team docenti degli studenti da lei affiancati. Si avvicina ad Assogevi per continuare ad operare in questo campo, trasferendo la propria esperienza ed arricchendola attraverso la collaborazione con nuove figure professionali.

Image

Stefania Romeo: Ha conseguito la laurea in Psicologia presso l’Università di Bologna con indirizzo Psicologia scolastica e di comunità. Iscritta all’ordine del Veneto nr 9099. Nel 2016 ho svolto un master di II livello in Didattica e psicopedagogia per i bisogni educativi speciali e disturbi specifici dell’apprendimento. Dal 2013 lavora come tutor sia privatamente che in doposcuola specializzati. Collabora con Assogevi da tempo come docente per il metodo di studio e per i BES/DSA.

Image

Rosemary Colino: Laureata in Sociologia, qualifica di facilitatore alla comunicazione e all’integrazione scolastica, corso di perfezionamento in Tutor dell’Apprendimento, iscritta all’albo degli assistenti alla comunicazione e all’autonomia dei disabili visivi, Rosemary non è mai stanca di perfezionarsi e di formarsi. Collabora da poco con l’associazione ma ha già dimostrato la sua competenza e buona volontà. E’ docente per il progetto StudioDoc per le materie umanistiche e scientifiche per i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado. In co-presenza coordina lo studio assistito presso una scuola secondaria di primo grado e ha aiutato nei centri estivi Social Hero Camp. 

Image

Cercasi Tutor BES/DSA

Ricerchiamo tutor esperti BES/DSA, pedagogisti e psicologi con esperienza e voglia di lavorare in team su un progetti di potenziamento e tutoraggio rivolto a Bes e Dsa delle scuole primarie e secondarie.
Inviaci il tuo curriculum ad assogevi@gmail.com
CONTATTACI