StarBene Benessere e Psicologia 2019

Giorgia75Aggregazione, Formazione, Novità ed EventiLeave a Comment

Tornano a marzo gli incontri e le consulenze gratuite per invitare il cittadino a prendersi cura di sé, nell’ambito della quarta edizione di “StarBene, benessere e psicologia”, organizzata da Assogevi e da un gruppo di psicologi-psicoterapeuti vicentini, in collaborazione con il Comune di Vicenza e con il patrocinio di Regione Veneto, Provincia di Vicenza, Ordine degli psicologi del Veneto, Ulss 6 di Vicenza, Ufficio scolastico territoriale di Vicenza e in partenariato con le associazioni Gemme e Lidap di Vicenza.
I dettagli dell’iniziativa sono stati presentati oggi dall’assessore alla comunità e alle famiglie Isabella Sala, dalla psicologa e psicoterapeuta Franca Fontana e, per Assogevi, dalla vicepresidente Giorgia Costeniero.
“Con la primavera tornano puntuali a marzo anche questi volontari specializzati che fanno dono alla città delle loro competenze professionali – ha esordito l’assessore Isabella Sala – L’obiettivo del calendario di incontri è fornire a ciascuno gli strumenti più adatti per raggiungere un equilibrio psichico, fisico e sociale. Perchè se uno sta bene, contagia positivamente anche chi gli sta accanto, dai famigliari ai colleghi di lavoro. E a giudicare dal successo di partecipazione negli anni, l’iniziativa è assai utile, e per questo l’amministrazione comunale la promuove”.
“Dal bambino piccolo all’invecchiare bene, passando per le difficili fasi dell’adolescenza, e soprattutto per temi sempre più attuali come l’ansia, gli attacchi di panico, il dolore, la rabbia – ha spiegato Franca Fontana -, gli incontri si pongono l’obiettivo non tanto di sanare le difficoltà, quanto piuttosto di valorizzare le risorse che ognuno ha per gestire al meglio l’emotività, a partire dal radicamento nel proprio corpo”.
“Affianchiamo questa iniziativa – ha dichiarato Giorgia Costeniero – perchè è coerente con la progettualità della nostra associazione, ovvero il raggiungimento del benessere fisico e psicologico dei bambini, dei giovani, dei genitori e degli adulti in genere. Riscontriamo sempre più la necessità di gestire l’ansia persino fra i ragazzi, nelle scuole, ai quali offriamo quindi la possibilità di incontrare gratuitamente uno psicologo, per avere degli strumenti per gestire l’emotività”.
Saranno una dozzina i professionisti che si alterneranno nel corso dei 25 appuntamenti in calendario – che si terranno nei centri civici 3 (villa Tacchi in viale della Pace 87) e 7 (via Rismondo 2) – volti a favorire il confronto e la riflessione personale e di gruppo su argomenti che spaziano dallo star bene nelle diverse fasi della vita alla gestione delle molteplici sfide evolutive come genitore, coppia, individuo, e nel rapporto con se stessi e con gli altri. Gli incontri saranno dunque occasioni per confrontarsi e per sviluppare le risorse personali e professionali per affrontare la vita quotidiana su temi come il benessere individuale, la comunicazione efficace, la gestione dell’ansia, i rapporti di coppia, le tecniche di rilassamento, l’educazione dei figli, le relazioni d’amore e i cambiamenti dovuti all’età.
L’iniziativa offre inoltre la possibilità di usufruire di consulenze psicologiche gratuite, individuali, di coppia e familiari, al fine di favorire uno sguardo introspettivo per aumentare la consapevolezza di sé e la ricerca del benessere. L’anno scorso sono state 27 le persone che ne hanno usufruito per un totale di 34 ore di consulenza.
“Il bambino arrabbiato”, “Gender, genere… generi”, “La separazione: come aiutare i propri figli”, “La depressione al femminile tra mito e realtà”, “Ansia: nemica-amica”, “Come invecchiare bene”, “La cura di chi si prende cura”, sono solo alcuni dei titoli degli incontri a partecipazione libera e gratuita proposti dai professionisti Tiziana Caneva, Viviana Casarotto, Franca Fontana, Andrea Maddalena, Monica Marinotto, Stefano Pattaro, Maria Stocchiero, Manuela Zorzi, Lorenzo Zuccotti, Micol Dola, Romina Nocito e Mariarosa Ferrari, che sarà peraltro necessario contattare direttamente, via mail o via telefono, per gli appuntamenti a prenotazione obbligatoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.